FUTEBOL URUGUAYO:

'' É uma religião nacional. A única que não tem ateu. Somos poucos: 3,5 milhões de uruguayos. É menos gente do que um bairro de São Paulo. É um país minúsculo. Mas todos futebolizados. Temos um dever de gratidão com o futebol. O Uruguay foi colocado no mapa mundial a partir do bicampeonato olímpico de 1924 e 1928, pelo futebol. Ninguém nos conhecia.

O futebol uruguayo é o melhor? Não. No mundo guiado pelas leis do lucro, onde o melhor é quem ganha mais, eu quero ser o pior. Não poderíamos sequer cometer o desagradável pecado da arrogância. Seria ridículo para um país pequeno como o nosso. Não somos importantes, o que é bom. Neste mundo de compra e venda, se você é muito importante vira mercadoria. Está bom assim.

Como explicar Uruguay?.... Somos um pouco inexplicáveis. Aí é que está a graça".

EDUARDO GALEANO - Escritor

domingo

CALCIATORE URUGUAYANO GASTÓN RAMÍREZ

Gastón Exequiel Ramírez Pereyra (Fray Bentos2 dicembre 1990) è un calciatore uruguaianocentrocampista del Bologna e della Nazionale uruguaiana.


Soprannominato El Niño per la sua giovane età, è un centrocampista mancino con propensione offensiva, capace di grandi giocate utili per servire assist ai propri compagni o per realizzare gol.
Giocatore molto duttile, al Peñarol ha ricoperto il ruolo di centrocampista di fascia, in Nazionale è stato spesso schierato come centrocampista centrale, alBologna è prevalentemente usato come trequartista e in caso di necessità come seconda punta.
Cresciuto nelle giovanili del Peñarol, debutta in prima squadra il 21 marzo 2009, subentrando nel corso del match contro il Defensor Sporting. Colleziona altre nove presenze nel Clausura 2009. Nella stagione successiva viene aggregato stabilmente alla prima squadra, contribuendo con 6 reti in 20 partite alla vittoria del Clausura 2010.
Il 25 agosto 2010 viene acquistato a titolo definitivo dal Bologna per 3 milioni di euro pagabili a rate. Il 26 settembre 2010 esordisce con la maglia rossoblu, nella trasferta del Bologna a Catania (1-1).
Nella prima partita di Coppa Italia contro il Modena Ramirez firma una doppietta che si rivelerà decisiva ai fini del risultato (partita finita 3-2 per i felsinei). Nella seconda partita dello stesso torneo contro il Cagliari (terminata 3-0 per il Bologna) prima si guadagna un rigore, trasformato da Meggiorini, poi realizza il secondo gol, chiudendo di fatto la partita. Il 23 gennaio 2011realizza il suo primo gol in campionato contro la Lazio. Conclude la sua prima stagione in Serie A con 4 reti segnate in 25 presenze, oltre alle 3 reti realizzate in Coppa Italia.
Nel 2009 partecipa con la selezione Under-20 della Celeste al Mondiale di categoria disputato in Egitto, collezionando tre presenze. Il23 settembre 2010 viene convocato da Tabárez per la prima volta nella nazionale maggiore per un paio di incontri amichevoli controIndonesia e Cina..
Fa quindi il suo esordio nella nazionale maggiore l'8 ottobre 2010 contro l'Indonesia disputando il secondo tempo della gara vinta dall'Uruguay per 7-1 fornendo tra l'altro l'assist per il 3-1 a Suárez. Il suo nome viene inserito nella lista dei 30 pre-convocati per la Copa América 2011, ma l'allenatore Oscar Tabárez decide di non includerlo tra i 23 giocatori che prenderanno parte alla manifestazione, la quale verrà poi vinta proprio dall'Uruguay.